PAOLA MATARRESE

SOPRANO

PROSSIMI EVENTI & CONCERTI

Domenica 28 Novembre

2021

Merlotta all’Opera

Evento di lancio del nuovo brand internazionale:
“Merlotta all’Opera”
con PaolA Matarrese,
soprano e testimonial dell’azienda vitivinicola Merlotta
Fabio Minzolini,
enologo dell’ Azienda vitivinicola Merlotta
In collaborazione con
Baccanale 2021 – Città di Imola
(scarica il programma)
Università Aperta di Imola
Ore 15.00 – 16.30 – 18.00

Giovedì 9 Dicembre

2021

Dante in Musica!
Salone dei Concerti

Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo
Omaggio musicale con sipari aneddotici e biografici dedicati al Sommo Poeta per la celebrazione dei Settecento anni dalla sua scomparsa

PaolA Matarrese, Soprano
Luciano Chillemi, Chitarra

Data in via di definizione

(Per regolamentazione Green Pass)

Istituto Italiano di Cultura
Marsiglia, Francia
Dante in Musica!

PaolA Matarrese, Soprano e voce recitante
Rita Casagrande, Chitarra

Il soprano PaolA Matarrese è uno degli esempi di  “divino” eclettismo del panorama musicale italiano: già protagonista del 19° Zecchino d’Oro, “l’angelo bolognese della voce” si esprime con grande disinvoltura sia nel canto lirico e cameristico che in quello musical e pop. Si laurea in Canto Lirico conseguendo il Diploma Accademico di Laurea di II livello con con il massimo dei voti e la lode. 

Dopo diversi anni di docenza in Accademie e Conservatori di Musica, nel 2019 crea il suo “metodo personale”, il LEV, Liberazione Emozionale della Voce, con il quale forma, allena e supporta tantissimi professionisti della voce cantata e parlata per show e produzioni a livello internazionale.  Dal 2015 tiene lezioni di storia della vocalità del repertorio operistico – cameristico (dal ‘500 al ‘900), legati a percorsi di storia dell’arte, presso l’Università Primo Levi di Bologna e Università Aperta di Imola.

Approfondisce da anni la sua competenza tecnico-vocale e fisiologica collaborando con il Prof. Franco Fussi in convegni e pubblicazioni. Spesso invitata per la prassi e la divulgazione dello stile operistico e cameristico italiano, ha tenuto centinaia di concerti in Italia e all’estero grazie ad un vastissimo repertorio in sei lingue, con frequenti incursioni nella lirica contemporanea e numerose prime esecuzioni: nel 2018 approda al Teatro La Fenice, in occasione del 10° anniversario della scomparsa del M° C. De Pirro, interpretando, nelle liriche a lei dedicate, la difficile e complessa scrittura vocale del compositore. 

Ha all’attivo la registrazione di vari CD (Fotogrammi – Film in Musica, La leggenda di Walt Disney,Nova Cantica, Dreaming, Requiem, Consonanze per ABEditore, MUSIC 4 a while_2013; dicembre 2014 cd “Ave Maria” per la San Felice Banca Popolare 1893; “El Café cantante” – Alkemia Trio_2017). Nel 2014 è la voce del soprano della campagna pubblicitaria del gruppo Cantine Ferrari scritta dal compositore Fabrizio Campanelli, autore tra i più noti di spot pubblicitari, tra i quali Calzedonia e Intimissimi.

Nel 2015-2016, selezionata come eccellenza artistico-canora emiliana, partecipa in qualità di soprano al Credem Road Show, spettacolo promosso e finanziato dall’Istituto Bancario Credem, con tappe in prestigiosi teatri, palazzi e ville italiane (Palazzo Corsini di Firenze, Palazzo Re Enzo di Bologna, Palazzo Ducale di Genova, Villa Contarini di Padova, Teatro Bibiena di Mantova). L’ultima evoluzione concertistica è dedicata ad una commistione della vocalità e dei generi: nel 2012 nascono ”Music 4 a while” (repertorio dall’aria barocca, al jazz classico, fino al pop-rock) e L’universo di Faber – La sfera del tempo (contributo al cantautorato in chiave colta).

Invitata al Festival Nazionale “Ottobre de André 2016”, coordinato da Antonio Ricci, Gino Rapa e Dori Ghezzi, si esibisce con A. Fortis, T. De Sio.Dal 2009 cura l’ideazione, la conduzione e la direzione artistica della rassegna musicale A passo di Musica per il Comune di Sasso Marconi (Bo). Nel 2017 progetta e lancia un nuovo format, conducendo e esibendosi in diverse ville storiche italiane nella rassegna “Aperitivi con l’Opera” – comprendere e apprezzare l’opera lirica, con ottimi consensi di pubblico e critica.